Motti Latini

 

Ab absurdo = Dall'assurdo;( ragionamenti che provano conseguenze errate di ipotesi sbagliate)

Ab aeterno = Dall'eternità

Ab assuetis non fit passio = Le cose comuni non fanno impressione

Ab illo tempore = Da quel tempo.

Ab imis (fundamentis) = Dalle più profonde fondamenta

Ab immemorabili = Da tempo immemorabile.

Ab initio = Fin dal principio.

Ab origine = Fin dalle origini.

Ab ovo = Dall'uovo, cioè cominciare dalle origini, dal punto di partenza.

Ab sit iniuria verbo = Sia detto senza offesa; non offendetevi della parola.

Ab uno disce omnes = Basta uno per conoscerli tutti. (Virgilio)

Ab urbe condita = Dalla fondazione di Roma, cioè il 21 aprile del 753 o 754 a.C.

Ab usus non tollit usum = L'abuso (di qualcosa) non (ne) vieta l'uso; massima del diritto antico, se alcuni abusano di una determinata cosa, ciò non significa che il suo uso moderato non sia legittimo.

Acta est fabula = La commedia e' finita

Ad augusta per angusta = Alle cose eccelse non si arriva che attraverso le difficolta'

Ad litteram = Alla lettera, testualmente.

Ad maiora ! = A successi più grandi!

Ad maiorem Dei gloriam = Per maggior gloria di Dio, detto anche ironicamente, di cosa fatta gratuitamente.

Ad multos annos = Per molti anni, in senso augurale.

Ad perpetuam rei memoriam = A perpetua memoria dell'avvenimento.

Ad unguem = Fino all'unghia, alla perfezione .

Ad usum Delphini = Per uso del Delfino, primogenito del re di Francia; venivano così contrassegnati i testi latini destinati al figlio di Luigi XIV, il re sole. Lo si dice in senso ironico per lavori eseguiti con scarsa attenzione.

Aere perennius = Più duraturo del bronzo, significa opera immortale.

Ad Kalendas Græcas = Alle calende greche

A fortiori = A maggior ragione.

Alea iacta est = Il dado è tratto, frase celeberrima pronunciata da Giulio Cesare quando attraversò il fiume Rubicone con le sue truppe per marciare su Roma. Il Rubicone veniva considerato confine invalicabile da parte di truppe in assetto da guerra. Ha il significato di una decisione irrevocabile: indietro non si può più tornare.

Aliud est dicere, aliud est facere = Altro è dire, altro è fare( "tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare").

Alter ego = Un altro me stesso, qualcuno in grado di sostituirmi.

Anathema sit! = Sia scomunicato! Frase con cui veniva inflitta la scomunica da parte della Chiesa.

A priori = Da quel che precede, in precedenza.

Aquila non capit muscas = L'aquila non prende le mosche- la persona importante non si interessa delle sciocchezze.

Arbiter elegantiarum = Arbitro dell'eleganza, detto di persona sempre vestita a puntino, all'ultima moda. Questo appellativo venne dato a Petronio, personalità che godette larga fama alla corte di Nerone imperatore, tanto da passare ai posteri con il cognome di Arbiter anzichè quello di Tito o Gaio.

Ars longa, vita brevis = L'arte è lunga, la vita è corta;(da un aforisma di Ippocrate, celebre medico greco)

Asinus asinum fricat = L'asino accarezza l'asino, cioè l'ignorante loda l'ignorante.

Attingere coelum digito = Toccare il cielo con un dito, raggiungere la vetta di qualcosa.

Audaces fortuna iuvat = La fortuna aiuta gli audaci. (Virgilio)

Auri sacra fames = Esecranda brama di oro, del desiderio di fare soldi in qualsiasi modo, anche con disonestà

Aut Cæsar aut nihil = O Cesare o niente - Cesare Borgia -

Ave, Caesar, morituri te salutant ! = Salve, o Cesare, coloro che stanno per morire ti salutano! Era il grido che innalzavano i gladiatori romani all'imperatore prima del combattimento nell'Arena.

Bis dat qui cito dat = Da' 2 volte chi da' presto

Caput imperare, non pedes = A comandare è la testa, non i piedi

Carpe diem = Cogli l'attimo fuggente - Orazio -

Cicero pro domo sua = Ognuno difende con fervore la propria causa

Causa patrocinio non bona,peior erit = Una causa cattiva diventa peggiore col difenderla(Ovidio)

Cogito,ergo sum = Penso, dunque sono (Descartes)

Corruptio optimi pessima = La cosa peggiore è la corruzione di ciò che è ottim

Culpam poena premit comes = Il castigo segue la pena come compagno (Orazio)

De duobus malis, minus est semper eligendum. = Fra due mali è da preferirsi sempre il minore.

De gustibus non est disputandum = Sui gusti non bisogna discutere

De minimis non curat praetor = Il potente trascura le cose di poca importanza

Deus ex machina = Colui che arriva e risolve tutto

Dictum factum = Detto fatto

Divide et impera = Fai in modo di dividere gli altri per dominare tutti

Doctum doces = Insegni ad uno che già sa - Plauto -

Do ut des = Do affinchè tu dia

Doctum doces = Insegni a chi già sa

Dubitando ad veritatem pervenimus = Solo dubitando si perviene alla verità. (Cartesio)

Dulcis in fundo = Il dolce è alla fine

Dura lex, sed lex = È una legge dura, ma è la legge

Edamus, bibamus, gaudeamus = Mangiamo, beviamo, godiamo!

E pluribus unum = Da molti uno solo

Errare humanus est = Errare è proprio dell'uomo

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum = Sbagliare è umano, ma perseverare nell'errore diabolico (Sant'Agostino)

Est modus in rebus = c'e' misura in ogni cosa (Orazio)

Ex abrupto = Improvvisamente

Exceptis excipiendis = Fatte le debite eccezioni

Excusatio non petita, accusatio manifesta = Scusa non richiesta, accusa manifesta

Ex nihilo nihil (fit) = Dal nulla nasce nulla

Facta non verba = Fatti, non parole !

Faber est suae quisque fortunae = Ciascuno prepara la propria fortuna (Cicerone)

Fallacia alia aliam trudit = Un inganno tira l'altro

Felix qui potuit rerum cognoscere causas = Felice colui che ha potuto penetrare l'essenza delle cose (Virgilio)

Frangar, non flectar = Mi lascero' spezzare, ma non piegare (Orazio)

Facis de necessitate virtutem = Fai di necessità virtù - San Girolamo -

Festina lente = Affrettarsi lentamente

Fugit inreparabile tempus = Fugge irreparabilmente il tempo - Virgilio -

Finis coronat opus = Il risultato è il coronamente dell'opera

Fortuna cæca est = La fortuna è cieca

Gutta cavat lapidem = La gocciolina scava la pietra (Ovidio)

Hic et nunc = Qui e ora - Fare le cose concretamente

Historia magistra vitæ = La storia è maestra di vita - Cicerone -

Hodie mihi, cras tibi = Oggi a me, domani a te

Homo homini lupus = L'uomo e' un lupo per l'uomo (Hobbes)

In angustiis amici apparent = Gli amici si vedono nelle difficoltà.

In dubis abstine = Nel dubbio astieniti

In hoc signo vinces = Sotto questo simbolo vincerai

In medio stat virtus = La virtù sta nel mezzo.

In nihilo ab nihiilo quam cito recidimus = Dal nulla ritorniamo al piu' presto nel nulla.

Intelligenti pauca. = Agli intelligenti bastano poche parole.

Invidia gloriae come = L'invidia e' compagna della gloria

In vino veritas. = Il vino è il vero specchio della vita.

Ipse dixit = L'ha detto Lui! - da Pitagora -

Ius primae noctis = Il diritto della prima notte

Lapsus linguæ = Uno scivolone della lingua - Siracide -

Lupus in fabula = Il lupo nel discorso(a proposito di chi si sta parlando)

Mala tempora currunt = Si attraversano tempi duri

Manus manum lavat = Una mano lava l'altra

Melius abundare quam deficere = Meglio abbondare che mancare di qualcosa

Memento audere semper = Ricordati di osare sempre (G. D'Annunzio)

Memento mori. = Ricordati che devi morire

Mens sana in corpore sano = Anima sana in un corpo sano (Gioveniale)

Mors tua vita mea = Morte tua, vita mia

Mors ultima ratio = La morte è la ragione finale

Mutatis mutandis = Fatte le debite mutazioni

Necessitudo etiam timidos fortes facit = La necessità fa forti anche i deboli. (Sallustio)

Nec fas est propius mortali attingere divos. = Nessun mortale potrebbe avvicinarsi più di tanto agli dei. (E.Halley)

Nemo propheta in patria = Nessuno è profeta nella sua patria - Vangelo -

Nemo sua sorte contentus = Nessuno e' contento della propria sorte (Orazio)

Nomen omen = Nel nome il presagio (già il nome fa pensare male)

Nusquam est qui ubique est. = Chi è dappertutto non è in alcun posto.

Nemo potest personam diu ferre = Nessuno può portare una maschera per lungo tempo.

Nemo potest omnia scire = Nessuno può saper tutto.

Nemo regere potest, nisi qui et regi. = Nessuno può ben comandare se non colui che ha imparato ad obbedire.

Nescit vox missa reverti = Una volta pronunciata la parola non si puo' piu' richiamarla indietro (Orazio)

Nigro notanda lapillo = Da segnare con pietruzza nera

Nihil difficile amanti = Nulla è difficile per chi ama. (Cicerone)

Nihil sumus et fuimus = Non siamo né fummo nulla.

Non decet = Non conviene

Non multa sed multum = Non molte cose ma molto bene (Quintiliano)

Non plus ultra = Non più in là (scritta sulle colonne d'Ercole)

Nosce te ipsum = Conosci te stesso (tempio di Apollo Delfico)

Nullus locus dulcior esse debet patria = Nessun luogo deve essere più dolce della patria.

Nunc est bibendum = E' adesso che bisogna bere (Orazio)

Numquam est fidelis cum potente societas = L'alleanza con un potente non e' mai sicura (Fedro)

Oculus domini saginat equum = L'occhio del padrone ingrassa il proprio cavallo

Oderint dum metuant = Mi abbiano in odio, purche' mi temano (Cicerone)

O quanta species, cerebrum non habet! = Oh quanta apparente meraviglia, peccato che non abbia cervello! (Fedro)

Omnia munda mundis = Tutto è puro per i puri - Epistola di San Paolo a Tito -

Omnia mutantur, nihil interit = Tutto muta, nulla perisce (OVIDIO)

Omnia tempus habent = Ogni cosa ha il suo tempo

Omnia vincit amor = L'amore vince su tutto (Virgilio)

Omnis homo mendax = Tutti gli uomini sono bugiardi - salmo -

Ora et labora. = Prega e lavora.

Parce sepulto = Lascia stare chi è ormai sepolto (Virgilio)

Parva sed apta mihi = Piccola, ma sufficiente per me

Per aspera ad astra. = Bisogna passare per le difficoltà per giungere al successo.

Per Crucem ad lucem = Con la Croce si giunge alla luce

Per fas et nefas = Con mezzi giusti e ingiusti

Prima digestio fit in ore = La prima digestione avviene nella bocca

Qui pro quo = Che sta per un'altra cosa

Qui habet aures audiendi, audiat = Chi ha orecchie per intendere, intenda

Qui se ipsumlaudat, cito derisorem invenit. = Chi si loda trova presto un derisore.

Quod capita. tot sententiae = Quante teste, altrettanti giudizi ( Terenzio)

Quoque tu, Brute fili mihi = Proprio tu, Bruto, figlio mio (Cesare)

Repetita iuvant = Sono utili le cose ripetute

Res est magna tacere. = E' un grande pregio il tacere.

Risus abundat in ore stultorum = Il riso abbonda sulla bocca degli stolti.

Sapientia est ars vivendi = La sapienza è l'arte del vivere. (Cicerone)

Secundas fortunas decent superbiae. = Spesso alla fortuna è compagna la superbia.

Semel in anno licet insanire = Una volta all'anno e' lecito impazzire.

Similis cum similibus = Il simile si accompagna al simile.

Si vis pacem para bellum = Se vuoi la pace prepara la guerra

Spes ultima dea = La speranza è l'ultima a cui rivolgersi

Stultum est timere, quod vitari non potest = E' stolto temere ciò che non è possibile evitare. (Puplilio Siro)

Sic dicitur = Così si dce

Sic stantibus rebus = Stando così le cose.

Sic transit gloria mundi = Così passa la gloria del mondo

Si vis amari ama = Ama se vuoi essere amato. (Seneca)

Sol lucet omnibus = Il sole splende per tutti

Summum ius, summa iniuria = Eccesso di giustizia, eccesso di ingiustizia

Tabula rasa = Una tavoletta raschiata

Talis pater, tali filius = Tale padre tale figlio

Tertium non datur = Non è concessa una terza possibilità

Timeo Danaos et dona ferentes = Temo i Greci anche se portano doni (Virgilio)

Ubi amici ibidem opes. = Dove abbiamo amici, lì c'è ricchezza.

Ubi maior minor cessat. = Dov'è il maggiore il minore soccombe.

Veni vidi vici = Sono venuto, ho visto, ho vinto - Caio Giulio Cesare -

Verba volant, scripta manent = Ciò che è detto se ne vola via, ciò che è scritto rimane

Veritas filia temporis = La verità è figlia del tempo - Aulo Gelio -

Virtus difficilis inventu est = Non è facile improvvisarsi saggi: la virtù non si inventa

Vi victa vis. = La forza è vinta dalla forza.

Vox clamantis in deserto = Voce di uno che grida nel deserto - da Isaia -

Vox populi, vox dei = Voce di popolo, voce di Dio.

Vulpem pilum mutare, non mores = La volpe cambia il pelo, non i costumi - Svetonio -